Clona

Gimp
Clona

Strumento tra i più importanti e utili di Gimp, lo strumento Clona ci viene incontro in molte situazioni, ma dove esprime il meglio di se è nel ritocco di fotografie digitali, quindi nel ritoccare tutte quelle parti di un’immagine che devono essere rimosse o corrette. Si può anche utilizzare per disegnare linee o curve con riempimento di motivi messi a disposizione dal programma.

Si attiva dal pannello Strumenti, dal comando da tastiera C o dal menu Strumenti »» Disegno »» Clona.

Per clonare un’immagine o una sua porzione o un motivo la prima operazione da fare è cliccare col tasto sinistro del mouse insieme al tasto CTRL da tastiera sulla parte che si vuole clonare, se invece si vuole utilizzare un motivo si può clonare direttamente senza l’utilizzo di altri comandi.

Nella figura sotto, lo strumento Clona si presenta con un cursore a forma di cerchio tratteggiato con un simbolo di divieto dentro, questo ci fa capire che ancora non abbiamo campionato l’immagine o il livello interessato.

Modalità

L’opzione Modalità è un’opzione presente in quasi tutti gli strumenti di disegno, argomento già trattato in questo articolo:

Strumento Gradiente

In questo caso vedremo come le diverse modalità di fusione cambiano il risultato sulla clonazione di un’immagine. Qui sono mostrati solo alcuni esempi, per tutti gli altri sperimentate voi stessi.

Opzioni in comune agli strumenti Disegno

Queste sono le opzioni comuni a tutti gli strumenti di disegno, per approfondire leggere l’articolo strumento Matita :

Strumento Matita

Con questa opzione abbiamo la possibilità di scegliere se la sorgente deve essere un immagine o un motivo.

Scegliendo come sorgente Immagine dobbiamo dire a Gimp che livello usare come sorgente, nel caso ce ne fosse più di uno, in quel caso si fa CTRL +Clic su di esso per impostare la campionatura prima di usare lo strumento. C’è anche la possibilità di utilizzare il Campionamento diffuso, questa opzione passa attraverso tutti i livelli eventualmente presenti nella scena a patto che abbiano una Modalità di fusione diversa da quella Normale.

Se selezioniamo invece come sorgente Motivo si presenta un’icona che ci permette di aprire il pannello dei Motivi, come si vede in figura a sinistra.

Qui sotto alcuni esempi di clonazione con Motivi.

Allineamento

La modalità Allineamento stabilisce come deve muoversi la sorgente ad ogni tratto o clonazione effettuata.

Vediamo di seguito alcuni esempi figurati con le varie modalità di Allineamento.

Nessuno

Con questa modalità ogni tratto è svincolato da quello che segue, ossia, il punto di campionamento è sempre lo stesso ma ogni volta che si interrompe il tratto la nuova campionatura sormonterà quella già fatta se si ripassa sullo stesso punto. Nell’esempio sotto vediamo la foto di un fiore e la clonazione di uno dei suoi petali. Come si nota, il campionatore è fisso sul petalo, come evidenziato, mentre il pennello, ogni volta che si interrompe il tratto, ripete sempre lo stesso petalo.

Allineato

Con questa modalità il punto di sorgente e la sua posizione sono relativi al pennello, quindi al risultato, di conseguenza ogni tratto eseguito, anche se interrotto, si interseca perfettamente con quello eseguito precedentemente, senza generare un accavallamento di immagini.

Infatti nell’immagine sotto si nota che, a differenza di quella precedente, dove ad ogni interruzione di tratto e spostando il pennello si riproduce sempre lo stesso petalo, allo spostarsi del pennello nella scena, la sorgente si sposta relativamente alla posizione del pennello, clonando quindi tutto quello che trova durante il suo percorso.

Registrato

Questo metodo funziona diversamente rispetto agli altri metodi di allineamento, quando si fa CTRL + Clic su un livello, il campionatore prende come sorgente tutto il livello e non la porzione d’immagine dove si è cliccato.

Questa funzione può essere comoda quando si vuole copiare una parte di un livello su un altro posizionando il risultato nella stessa posizione della sorgente.

Fisso

Con questa modalità la sorgente rimane fissa, quindi tracciando una linea la porzione d’immagine campionata viene ripetuta creando un effetto tipo mosaico.

Lo strumento lascia libera la fantasia, per creare disegni ad effetto. L’opzione spaziatura aiuta a creare motivi sempre diversi, nell’esempio qui sotto lo strumento Clone in modalità Fisso e la spaziatura applicata con valori diversi.

Potrebbero interessarti anche...

Top