Maschere di luminanza

Gimp
Avanzato

File allegati: FotoScript

Molte volte ci sarà capitato di fare una foto in controluce o avere come risultato il soggetto sottoesposto e il fondo ben esposto, senza indagare perché questo avvenga e come si potrebbe ovviare con la macchina fotografica, vediamo come risolvere questo problema cercando di operare in maniera meno distruttiva sulla foto.

La foto presa in esame, che ho rinominato “Uomo con carretto”, è quella mostrata in basso, potete scaricare il file allegato attraverso il link che c’è a inizio pagina.

Uomo con carretto

La foto è stata scattata con una Panasonic GF-1 del 2008, una macchina micro 4/3, il sensore è abbastanza vecchiotto, tecnologicamente parlando, la gamma dinamica non è poi così estesa, quindi in questi casi recuperare le ombre potrebbe generare del rumore, cercheremo comunque di scegliere un compromesso tra qualità e il risultato voluto, ossia quello di schiarire la parte in ombra della foto, così da bilanciarla cromaticamente.

Tra le tante tecniche che si possono utilizzare, quello delle Maschere di luminanza o meglio conosciute come Luminosity Masks è sicuramente quello meno distruttivo e migliore per risultati ottenuti, considerando che, proprio per le maschere inserite, la foto non viene mai definitivamente compromessa, è sempre modificabile.

La prima cosa da fare è, quindi, estrarre dai canali RGB delle maschere che messe in relazione tra loro ci diano una volta le frequenze del nero o Toni scuri, quelle del bianco o Alteluci e quelle dei Toni medi.

Prima di procedere, visto che la foto è in formato TIF ed è stata sviluppata direttamente da un file RAW, cerchiamo di aumentare il valore dei dati che un’immagine ad alta risoluzione dovrebbe avere.

Gimp, dalla versione 2.10, assicurano che, lavora con precisione a virgola mobile 32 bit, ma per maggior sicurezza impostiamo questo parametro manualmente.

Una volta aperta l’immagine rechiamoci sul menu Immagine »» Precisione »» Virgola mobile 32 bit, come mostrato nella figura in basso.

virgola-mobile
conversione-precisione

Si apre una finestra che ci chiede con quale tipo di Gamma convertire l’immagine, scegliamo Tipo lineare, come mostrato nella figura a sinistra, e convertiamo.

Creazione delle maschere Ombra o Toni scuri
desatura

Prima di creare le maschere vere e proprie rinominiamo l’unico livello esistente da 11000883.tif in Uomo con carretto. Si presume che chi legge questo tutorial sappia come rinominare un livello, se così non fosse, è sufficiente cliccare due volte sul nome del livello per rinominarlo.

Per creare un canale di luminanza dobbiamo prima convertire il livello originale in scala di grigi, quindi, duplichiamo il livello e con questo ancora attivo rechiamoci sul menu Colori »» Desatura »» Desatura, nella finestra che si apre scegliere le sfumature di grigio basate su Luminanza, come mostrato nella figura a sinistra.

pannello-canali

Spostiamoci nella scheda o pannello dei Canali, il pannello è quello successivo a quello dei livelli, nella conformazione classica di Gimp, se qualcuno ha un layout diverso e non si trova il pannello dei Canali, può richiamarlo dal menu Finestre »» Pannelli agganciabili »» Canali.

A sinistra il pannello dei Canali, al momento ci sono solo i canali RGB e un canale Alfa

trascinamento-canale

Trasciniamo un canale dei tre esistenti, io ho preso quello del Blu, e portiamolo nell’area vuota posta al di sotto, come mostrato in questa piccola animazione a sinistra. È importante che tutti i canali rimangano selezionati, quando si sposta il canale in basso questo verrà deselezionato, quindi riattivarlo.

Rinominiamo il canale appena creato in “L“, questa è la prima maschera di Luminanza o Luminosità.

canale-a-selezione
sottrai-selezione

È  bene ricordare che in una maschera tutto quello che è nero o tende verso il nero è trasparente, mentre tutto quello che è bianco o tende al bianco è opaco.

Creiamo adesso, dal canale L una maschera per le Ombre o Toni scuri. Selezioniamo il canale L e duplichiamolo, subito dopo invertiamo il canale, dal menu Colori »» Inverti, rinominiamo il canale D (Dark).

Deselezioniamo tutto con il comando CTRL+MAIUSC+A e facciamo clic col tasto destro del mouse sul canale D, selezioniamo la voce Canale alla selezione, successivamente clic destro sul canale L e selezioniamo la voce Sottrai dalla selezione, andiamo adesso sul menu Seleziona »» Salva nel canale, verrà creato un altro canale, che rinomineremo DD.

Sempre con la selezione attiva ripetiamo l’ultimo passaggio e creiamo il terzo canale Dark che chiameremo DDD.

canali-dark

Nella figura a sinistra i tre canali o maschere dei Toni scuri appena creati.

La maschera D, come si può notare nella figura a sinistra, lascia il cielo ancora grigio, quindi intervenendo sulla foto con quella maschera applicata andremmo a modificare anche parte di esso, le maschere DD e DDD, come si può notare, hanno il cielo quasi o totalmente nero, questo ci assicura che esso non sarà alterato da eventuali modifiche.

maschera-d
Maschera D
maschera-dd
Maschera DD
maschera-ddd
Maschera DDD
Creazione delle maschere Luminosità
canali-chiari

Per creare le maschere di Luminosità dobbiamo sottrarre dal canale L la selezione al canale D.

Facciamo tasto destro col mouse sul canale L e clicchiamo su Canale alla selezione, successivamente facciamo tasto destro sul canale D e clicchiamo su Sottrai dalla selezione, andiamo poi sul menu Seleziona »» Salva nel canale per creare la seconda maschera per le Alteluci che rinomineremo in LL.

Ripetiamo l’ultimo passaggio per creare la maschera LLL, il risultato è quello mostrato nella figura a sinistra. Per riorganizzare i canali è sufficiente selezionarne uno e agire sulle frecce poste in basso del pannello per alzarli o abbassarli di posizione.

Creazione delle maschere per i Toni medi
maschere-m

Per creare le maschere per i Toni medi bisogna fare tasto destro del mouse sul canale L e cliccare su Canale alla selezione, successivamente facciamo tasto destro del mouse sul canale D e clicchiamo su Interseca con la selezione in seguito sul menu Seleziona »» Salva nel canale per creare la prima maschera dei Toni medi che chiameremo M, per la seconda maschera, deselezioniamo tutto con il comando da tastiera CTRL+MAIUSC+A o dal menu Seleziona »» Niente, duplichiamo il canale LL e lo invertiamo andando su menu Colori »» Inverti, facciamo tasto destro sul canale appena duplicato e clicchiamo su Canale alla selezione, successivamente facciamo tasto destro del mouse sul canale D e clicchiamo su Sottrai dalla selezione, salviamo il canale dal menu Seleziona »» Salva nel canale e rinominiamo il canale in MM. Ripetere l’ultimo passaggio per creare il canale MMM.

Osservare l’animazione sulla sinistra per avere chiarezza sulla procedura.

Abbiamo terminato la procedura per la creazione di tutte le maschere di Luminanza.

Prima di procedere con il tutorial voglio dire che tutto questo si poteva ovviare con un semplice script da installare in Gimp, ho voluto però, in questo modo, far vedere la procedura manuale in modo che si capisca cosa si sta facendo e per avere un po’ più di chiarezza su un argomento che per molti è complicato afferrare.

La procedura sopra mostrata ricalca perfettamente il codice dello script creato da Saulgood, in rete ci sono diversi tutorial che spiegano come creare le Maschere di Luminanza, ma con una procedura diversa, poi all’interno del tutorial stesso inseriscono il link per scaricare lo script. Le due procedure produrranno risultati diversi nella creazione delle maschere e quindi nell’editing della foto stessa.

Ho quindi studiato il codice per riprodurre fedelmente lo script dell’automatismo.

Ora potete scaricare lo script a questo link, per installarlo nei sistemi Gnu Linux, recarsi nella cartella Home, abilitare i file nascosti, cercare la cartella .config/Gimp/2.10/scripts e copiarlo in questa cartella. Una volta riaperto Gimp lo troviamo sotto il menu Filtri »» Generici »» Luminosity Masks (saulgood).

Con l’unico livello esistente lanciarlo e penserai lui a fare tutto per voi, una bella comodità.

Aggiungiamo le maschere ai livelli
livelli-ddd-lll

Eliminiamo il livello desaturato, nel caso avessimo seguito la procedura manuale e in questo caso duplichiamo il livello Uomo con carretto due volte e rinominiamo i livelli rispettivamente in Uomo con carretto DDD e Uomo con carretto LLL, facendo alcune prove ho visto che quello che dava migliori risultati era il canale DDD per le zone scure e LLL per le zone chiare. Non tutte le foto sono uguali, hanno colori, esposizione, ombre, alteluci diversi una dall’altra, l’unico metodo per procedere è sempre la sperimentazione, non c’è una regola fissa da applicare.

Nella figura a sinistra i due canali appena creati e rinominati.

aggiungi-maschera

Selezioniamo il livello Uomo con carretto DDD e facciamo clic col tasto destro del mouse selezionando la voce Aggiungi maschera di livello…, come mostrato nella figura a sinistra.

Ci si apre una finestra con diverse opzioni, selezionare Canale e dal menu a tendina selezionare il canale DDD, come mostrato nella figura in basso a sinistra.

aggiungi-maschera-ddd

Abbiamo aggiunto una maschera di livello che interverrà solo sui Toni scuri o Ombre della foto, come mostrato dalla figura in basso.

maschera-ddd-aggiunta

Ripetiamo la procedura per il livello Uomo con carretto LLL, scegliendo dal menu a tendina il canale LLL, abbiamo aggiunto una maschera che interverrà sulle Alteluci. Vedere figura in basso.

maschera-lll-aggiunta
Strumento livelli
attivazione-livello

Attiviamo il livello Uomo con carretto DDD e clicchiamo sull’icona che rappresenta la foto, come mostrato nella figura a sinistra, questa, sarà circondata da una cornice bianca, in questo modo interveniamo sulla foto e non sulla maschera.

livelli-editati

Apriamo lo strumento Livelli dal menu Colori »» Livelli, e come mostrato nella figura a sinistra impostiamo i cursori delle Ombre, Toni medi e Alteluci più o meno con gli stessi valori, tanto dipende anche dal gusto personale e che tipo di risultato si vuole ottenere, confermare con Ok.

Nella figura in basso il risultato dopo l’applicazione dello strumento Livelli, cliccare per ingrandire.

Come si può notare, il cielo non è stato minimamente alterato, perché la maschera è stata applicata solo alle zone d’ombra della foto.

Strumento Curve
curve-editate

Il prossimo strumento che applicheremo è lo strumento Curve, lo si attiva dal menu Colori »» Curve, appena cliccato si apre una finestra, cercare di impostare i parametri della curva come mostrato nella figura a sinistra, creando una curva ad esse.

In basso, il risultato dopo l’applicazione dello strumento Curve, cliccare per ingrandire l’immagine.

Strumento Tonalità-Crominanza
tonalita-crominanza

Applichiamo adesso, sempre al livello Uomo con carretto DDD, lo strumento Tonalità-crominanza, lo si attiva dal menu Colori »» Tonalità-crominanza…, a sinistra la finestra dello strumento, impostare indicativamente i valori mostrati. In questo modo abbiamo dato un minimo di saturazione alla pelle dell’uomo e abbassato leggermente la luminosità senza incidere troppo sul risultato.

Filtro Nitidezza (maschera di sfocatura)
nitidezza

Aggiungiamo adesso un filtro Nitidezza perché successivamente dovremo cercare di abbassare il rumore che si è generato alzando l’esposizione della foto nelle parti in ombra.

Nella figura a sinistra le impostazioni per avere un dettaglio non troppo invasivo e che non generi troppo rumore ulteriore.

Nell’immagine a sinistra il risultato dopo l’applicazione del filtro.

Per ora abbiamo finito di editare il livello Uomo con carretto DDD.

Filtro Riduzione disturbo
riduzione-distrurbo

Aggiungiamo l’ultimo filtro a questo livello, Riduzione disturbo. Come nel caso della mia macchina fotografica, recuperare le zona d’ombra è sempre un’operazione rischiosa, quasi sempre si genera del rumore o disturbo cromatico all’interno della foto, proprio in quelle zone, perché mancanti di dettagli al 100%.

Dal menu Filtri »» Miglioramento »» Riduzione disturbo… si apre la finestra di dialogo del filtro, in questo caso ho lasciato la forza o Strength a 4, come mostrato nella figura a sinistra, per me un buon compromesso tra perdita di dettaglio e riduzione del rumore.

Strumento Tonalità-crominanza sul livello delle Alteluci
tonalita-crominanza-alteluci

Ora che abbiamo sistemato decentemente il livello delle Ombre diamo l’ultima regolata a quello delle Alteluci.

Ci spostiamo quindi sul livello Uomo col carretto LLL avendo cura di selezionare l’icona relativa alla foto e non alla maschera, ci accorgiamo di questo perché, quando selezionata, viene bordata con una cornice bianca.

Apriamo lo strumento dal menu Colori »» Tonalità-crominanza, nella finestra di dialogo che si apre, impostare i valori a 20 per Chroma e 5 per Lightness. Questi sono valori personali, che andavano bene per me, ripeto, la via corretta è quella della sperimentazione, altre foto probabilmente avranno bisogno di altri valori.

Nell’immagine a sinistra il risultato dello strumento applicato, il cielo assomiglia più ad un cielo vero e sicuramente valorizza di più la foto. Cliccare per ingrandire.

Ultimi ritocchi
ultimo-ritocco

Selezioniamo il livello Uomo con carretto DDD e facciamo clic col tasto destro del mouse e selezioniamo la voce Nuovo dal visibile, viene creato un nuovo livello che è la somma di tutti i livelli visibili. Lo selezioniamo ed apriamo lo strumento Curve, dal menu Colori »» Curve. Nella figura a sinistra i valori utilizzati.

In questo modo abbiamo dato più tridimensionalità alla foto e spinto un po’ di più il contrasto.

In basso il risultato finale confrontato con l’originale.

Uomo con carretto
Prima
risultato-ultimi-ritocchi
Dopo

Potrebbero interessarti anche...

Top