Scherma-Brucia

Gimp
Scherma/Brucia
Pannello opzioni Scherma/Brucia

Strumento a volte sottovalutato, molto utile per fare piccoli ritocchi fotografici, in special modo i ritratti. Questo strumento ha due funzioni, schiarire o scurire i colori di un’immagine, lo fa agendo sui toni, in questo caso «Ombre», «Mezzitoni» e «Alteluci».

Si attiva dal pannello Strumenti, col comando da tastiera MAIUSC+D o dal menu Strumenti »» Disegno »» Scherma/brucia.

Come per gli altri strumenti di Disegno, molte opzioni sono in comune, si può consultare la categoria Disegno per capire il loro funzionamento. Ci soffermeremo a vedere solo le opzioni Tipo (Scherma e Brucia), Campo (Ombre, Mezzitoni e Alteluci) ed Esposizione.

Queste tre opzioni lavorano bene quando sono messe in relazione tra di loro, infatti se si seleziona l’opzione Scherma, utile per schiarire i colori, si può scegliere su quale tono intervenire (funzione Campo) e decidere che quantità di esposizione deve avere, l’opzione Esposizione è concepita un po’ come l’esposizione delle macchine fotografiche, a valori più alti ci sarà una maggiore esposizione per la funzione Scherma mentre sarà il contrario per la funzione Brucia.

Scherma e Brucia
Tipo (scherma/Brucia)

Con questa opzione non c’è molto da dire o capire, Scherma serve per schiarire i colori mentre Brucia per scurirli.

Per avere contezza di quali sono i risultati di queste opzioni osserviamo un semplice esempio mostrato nelle figure qui sotto.

Esposizione
esposizione

Come già accennato precedentemente, questa opzione richiama la funzione dell’esposizione della macchina fotografica, i valori vanno da 0,0 a 100,0, aumentando il valore con la modalità Scherma attivata si otterrà un colore più chiaro, viceversa se invece avremo selezionato la modalità Brucia, si otterranno colori più scuri. A volte è sufficiente agire su questo cursore solamente per avere l’effetto desiderato, lasciando inalterati altri parametri.

Scherma - 50,0

Tipo: Scherma

Campo: Mezzitoni

Esposizione: 50,0

Scherma - 100,0

Tipo: Scherma

Campo: Mezzitoni

Esposizione: 100,0

Brucia - 50,0

Tipo: Brucia

Campo: Mezzitoni

Esposizione: 50,0

Brucia - 50,0

Tipo: Brucia

Campo: Mezzitoni

Esposizione: 100,0

Tutorial

In questo tutorial andremo ad apportare piccole correzioni alla foto che vedete a sinistra, cliccandoci sopra si può scaricare liberamente la versione originale.

Premessa: non sto dicendo che la foto, così com’è, non vada bene, lo scopo è mostrare il funzionamento dello strumento Scherma/Brucia.

Per prima cosa individuiamo quello che per noi potrebbe essere motivo di correzione.

Se osserviamo l’iride dell’occhio destro probabilmente potrebbe essere leggermente enfatizzato aumentando di poco il chiarore. Per farlo selezioniamo la modalità Scherma, come Campo utilizziamo i Mezzitoni, e come Esposizione un valore di circa 25,0, ma potete aumentare o diminuire il valore in base alle vostre preferenze. Nelle figure sotto la differenza tra l’occhio originale e quello leggermente schiarito. L’intervento è stato fatto solamente sulla parte dell’iride.

Ricordiamoci che il pennello di questo strumento è incrementale, quindi, ogni volta che si ripassa sullo stesso punto aumenta l’effetto che stiamo disegnando. In questo caso l’applicazione è stata di una sola passata.

Riducete la visualizzazione per avere tutta l’immagine contestualizzata e vedete se per voi è accettabile.

occhio-originale
occhio-schiarito

Questa ragazza ha la fortuna di avere delle labbra perfette, la parte inferiore potrebbe essere enfatizzata aumentando anche qui un pochino di colore chiaro, infatti se notate bene, già cattura qualche riflesso di luce, nonostante abbia un rossetto opaco.

Vediamo la differenza tra il labbro originale e quello modificato, anche qui i valori sono gli stessi dell’occhio, cambia solo il diametro del pennello, che ho leggermente aumentato. La dimensione varia in base alla risoluzione dell’immagine, quindi, se avete scaricato una risoluzione più bassa dell’originale bisognerà diminuirne il diametro, in questo esempio ho utilizzato un pennello di diametro 52,0

labbro-originale
labbro-schiarito

Anche in questo caso cerchiamo di vedere l’intera foto, aiuta molto a capire se l’intervento effettuato è in equilibrio con il resto dell’immagine, un modo semplice per farlo è digitare il comando da tastiera CTRL+MAIUSC+J, questo vi adatterà l’immagine in base alla grandezza della vostra finestra di Gimp.

Per dare un tocco più “glam” alla foto, sempre in modalità Scherma, accentuiamo il riflesso dei capelli, il riflesso, in particolare dei capelli, fa parte dei toni chiari, quindi, come Campo selezioniamo Alteluci, in questo modo saremo sicuri che interverremo sulle parti dei capelli maggiormente esposte alla luce, senza danneggiare le parti più in ombra. I parametri sono i seguenti: Dimensione pennello 200,0; Durezza 42,0; Forza 34,0; Tipo »» Scherma, Campo »» Alteluci ed Esposizione 25,0.

Nelle figure sotto osserviamo la differenza tra l’originale e quella con i capelli schiariti.

La modella risalterebbe di più se sullo sfondo non ci fossero elementi di disturbo, tipo i fregi sui portoni e il muro chiaro in cortina che si vede. Per il pilastro possiamo soprassedere ma per il resto possiamo migliorarne l’aspetto.

Prima di andare a scurire quelle parti che interferiscono con il soggetto, assicuriamoci che la foto rispecchi i canoni della composizione, per farlo selezioniamo lo strumento Ritaglia e abilitiamo l’opzione Regola dei terzi come aiuto guida. Come si vede nella figura sotto, volendo essere pignoli, la foto andrebbe ritagliata facendo cadere l’occhio dominante, in questo caso il destro (alla nostra sinistra), all’incrocio tra la verticale di sinistra e l’orizzontale di sopra. Per quanto riguarda il terzo orizzontale possiamo dire che ci siamo, quello verticale invece va spostato.

Agendo sulle maniglie di trasformazione che sono appaiono ai bordi dello strumento, quando ci si passa sopra, spostiamo la parte sinistra e la parte destra dell’immagine fino a raggiungere il risultato che si vede nella figura sotto.

Nella figura sotto l’immagine ritagliata, se notiamo bene però, ci sono ancora elementi che disturbano l’equilibrio cromatico della foto, cioè spostano troppo l’attenzione dal soggetto principale. Parlo del muro tutto a destra della foto e le decorazioni del portone.

Siccome l’area da scurire è abbastanza importante come grandezza, l’utilizzo dello strumento Brucia è difficile da gestire a causa dell’incremento che ogni volta si ha ripassando sulla stessa zona, in più, se non si ha una tavoletta grafica le cose si complicano maggiormente perché la pressione sarà sempre la stessa. Per ovviare a questo intraprendiamo un’altra strada.

Creiamo un nuovo Livello e come metodo di riempimento selezioniamo Trasparenza. Assicuriamoci che il colore di Primo piano sia il nero. Ora selezioniamo, sempre dal pannello strumenti, lo strumento Gradiente e dalla scheda Gradiente scegliamo Da pp a trasparente, ossia da colore di primo piano a trasparente.

A questo punto spostare il cursore del mouse più o meno in questo punto e tirare una linea retta orizzontale tenendo premuto il tasto CTRL in modo che mantenga l’ortogonalità, fermarsi all’incirca dove iniziano i capelli per non rischiare di applicare del nero sopra.

Sempre con lo strumento Gradiente attivo spostiamo il cursore sulla linea che si è creata tra l’inizio e la fine della sfumatura, appena il cursore incontra la linea appare un pallino bianco che è posto al centro tra l’inizio e la fine del gradiente, spostiamolo a sinistra a circa 80 nella sua posizione, osserviamo la finestra delle informazioni per essere più precisi.

Nella figura sotto il risultato finale, adesso l’occhio è concentrato solo sul soggetto, gli elementi di disturbo sono stati ritagliati e attenuati col colore nero ed anche la composizione adesso sembra più bilanciata.

Potrebbero interessarti anche...

Top