Stilo

Gimp
stilo
Pannello opzioni Stilo

Questo strumento si attiva attraverso il pannello Strumenti, con il comando da tastiera K o dal menu Strumenti »» Disegno »» Stilo.

Questo strumento, in teoria, simula la penna stilografica o pennino ad inchiostro, lavorando su spessore inclinazione e forma, non sfrutta le dinamiche come gli altri strumenti di Disegno, certo utilizzare la tavoletta grafica aiuta sicuramente ad ottenere un segno migliore ma comunque non si ottengono risultati eccellenti se si vuole la precisione massima nel tratto. L’unica soluzione che migliora l’utilizzo di questo strumento è quando si applica ai tracciati, se ben disegnati ovviamente.

Per quanto riguarda le opzioni Modalità e Opacità si può leggere questo articolo.

Smussa delineatura

Questa opzione è costituita da due strumenti, Qualità e Peso, sono in stretta correlazione, tant’è che aumentare solo la Qualità non produce differenze sostanziali se non si aumenta anche il Peso.

Nelle figure sottostanti la differenza tra un tratto a mano libera disegnato col mouse senza Smussatura e uno con la Smussatura attivata, con valori 100 e 681.

Senza Smussatura
Con Smussatura
Regolazioni e Sensibilità

Queste opzioni, Dimensione e Angolo, sono in stretta correlazione con le altre opzioni, infatti a volte aumentarne o diminuirne il loro valore non porta a cambiamenti evidenti, lo diventa invece interagendo con i valori delle altre opzioni.

La Dimensione va da un valore di 0 ad un massimo di 200, a valore zero si intende comunque il minimo valore utile per poter disegnare un segno. È in correlazione con l’opzione Dimensione della Sensibilità. Per capire la loro interazione, oltre a sperimentare di persona, si posso vedere le differenze nelle figure sottostanti. Nello specifico, la prima figura ha un valore di Dimensione (Regolazione) 100 e Dimensione (Sensibilità) 1. La seconda figura ha lo stesso valore della Regolazione della prima figura mentre invece ha un valore della Dimensione (Sensibilità) 0,5. La terza figura continua ad avere lo stesso valore dell’opzione Dimensione (Regolazione) della prima figura ma ha un valore di 0 (zero) nella Dimensione (Sensibilità).

Le uniche opzioni che non sono in relazione tra loro sono l’opzione Angolo e l’opzione Inclinazione, tutte e due controllano angolo e inclinazione apparente, rispetto al piano orizzontale, dello strumento Stilo. Sicuramente si potranno apprezzarne i risultati utilizzando una tavoletta che supporta angoli e inclinazioni, anche a dire la verità la loro progettazione poteva essere più intuitiva ed efficace.

Valore 100 e 1
Valore 100 e 0,5
Valore 100 e 0

Il terzo fattore che determina la dimensione dello strumento è la Velocità. Questo parametro determina, in effetti, la vera dimensione del pennino in base alla velocità d’esecuzione, si è voluto cercare di simulare il più possibile la vera penna stilografica, che più velocemente la si usa più fine sarà il tratto.

Nell’esempio sotto lo strumento con lo stesso valore di Velocità, ossia, 1 ma eseguito con due velocità diverse di esecuzione.

Taglio

Lo strumento Stilo ha a disposizione tre forme per disegnare, circolare, quadrata e a rombo.

All’interno di ogni forma è presente una maniglia di trasformazione, a forma di quadrato, serve per poter alterare la forma sia in largo sia in lungo a 360°.

Nell’esempio sotto, un segno disegnato con le tre forme lasciate inalterate.

Nella figura sotto invece, le tre forme alterate disegnando lo stesso segno.

Lo scopo principe di questo strumento, come suggerisce il nome, è nell’utilizzo tramite una tavoletta grafica e la simulazione di scrittura in corsivo, è qui che mostra i risultati migliori.

L’esempio, nella figura sottostante, mostra quanto può essere verosimile un testo scritto con il pennino della tavoletta grafica, in questo caso ho preso in prestito una frase di Osho. Cliccare sull’immagine per ingrandirla.

Potrebbero interessarti anche...

Top