Strumento Penna

Inkscape
penna_feat
opzioni-penna

Lo strumento Penna è molto simile allo strumento Matita ma consente disegni più precisi oltre ad opzioni aggiunte che la Matita non ha.

Le modalità di disegno sono quattro, come si vede nella barra delle opzioni in alto:

  • Tracciato Bezier;
  • Tracciato Spiro;
  • Tracciato BSpline
  • Sequenza di segmenti lineari;
  • Sequenza di segmenti parassiali.

Con la modalità Bezier possiamo creare qualsiasi tipo di tracciato, lineare o curvilineo, ed abbiamo il controllo assoluto su ogni nodo che viene creato.

Lo strumento si attiva attraverso il pannello Strumenti o con il comando da tastiera b.

Per creare un tracciato lineare nella modalità bezier è sufficiente cliccare con il puntatore del mouse nell’area di disegno e spostarlo per rifare ulteriori clic per aggiungere altri nodi.

bezier-retta

Come si può notare nell’esempio a sinistra la tracciatura è a mano libera, per chiudere il tracciato ci si avvicina al punto di partenza e quando questo si colora di rosso clicchiamo per chiuderlo.

Vincolo ortogonale
ortogonale

Con questo vincolo il tracciato viene disegnato in modalità ortogonale, come mostrato nell’animazione a sinistra, per terminare il tracciato premere il tasto INVIO o fare clic col tasto destro del mouse. Con il tasto per il vincolo ortogonale è anche possibile tracciare segmenti angolati, i passi saranno di 15°, ma è possibile cambiare questa impostazione nelle preferenze di Inkscape, nella sezione Comportamento alla voce Scatti.

scatti-rotazione
Spostare i nodi durante il tracciamento
spostamento-nodi

Durante il tracciamento è possibile intervenire nella posizione dell’ultimo nodo creato utilizzando le frecce direzionali, di default Inkscape sposta di 2px ogni volta che si premono le frecce direzionali, per farle spostare di un singolo pixel o mm, a seconda dell’unità di misura scelta, tenere premuto il tast ALT, con il tasto MAIUSC invece il nodo si sposterà di dieci volte un passo normale, quindi se abbiamo 2px impostati si sposterà di 20px. Nell’animazione a sinistra un esempio dei vari vincoli.

Vincoli e comandi vari
ctrl+shift
rettilineo-curve

Esistono anche altri vincoli e comandi vari che si possono imputare durante la creazione di un tracciato. Per cancellare l’ultimo nodo premere il tasto Backspace o il tasto Canc.

Per eliminare un tracciato ancora non terminato premere il tasto Esc i tasti Ctrl+Z più volte fino alla sua eliminazione.

Vi è poi la combinazione di tasti Ctrl+Maiusc, che descriverla a parole non è semplice, meglio osservare l’animazione qui a sinistra per avere un’idea.

Ci sono altri due comandi che a qualcuno potrebbero tornare utili durante il disegno di un tracciato, MAIUSC+L serve a rendere un segmento curvo ancora non terminato in rettilineo; MAIUSC+U invece fa l’esatto opposto.

Nell’animazione a sinistra un esempio del comportamento dei due comandi.

Tracciato Spiro
spiro

Il tracciato Spiro è lo stesso che troviamo nello strumento Matita, in aggiunta si può decidere di vincolare il tracciato a creare segmenti lineari, sempre tramite i comandi da tastiera Ctrl+Maiusc. Vediamo un esempio nell’animazione a sinistra.

Tracciatgo BSpline
bspline

Anche il tracciato BSpline è lo stesso che ritroviamo nello strumento Matita, con l’aggiunta che anche ad esso possiamo imputare dei vincoli e dei comandi.

Il tracciato BSpline una volta creato si presenta come un tracciato con una gabbia attorno con relative maniglie di trasformazione, queste maniglie, a loro volta, se selezionate, mostrano ulteriori maniglie di trasformazione, ricordiamoci che un tracciato B-Spline annida più curve di Bezier al suo interno. Utilizzando lo strumento Nodi o Modifica tracciati possiamo interagire con queste maniglie per trasformare in alcune parti del tracciato forma posizione e raggiatura. Anche per questa modalità è possibile vincolare il tracciato a disegnare segmenti rettilinei, sempre con i tasti Ctrl+Maiusc premuti. Per modificare le manglie interne ad ogni punto di controllo della gabbia, tenere premuto il tasto Maiusc durante lo spostamento. Nell’animazione a sinistra un esempio di creazione e modifica di un tracciato BSpline.

Tracciato Parassiale

Tralasciando il tracciato per Segmenti lineari, che disegna solo segmenti lineari, quello Parassiale invece è interessante e forse anche poco conosciuto ai più.

Utilissimo, ad esempio, nella ricostruzione di una planimetria, perché genera solo segmenti ortogonali, di interessante ha la capacità di chiudere il tracciato in automatico e in alcuni casi di scegliere anche l’alternativa alla chiusura stessa, per fare questo è sufficiente tenere premuto il tasto MAIUSC, per vedere se esiste un’alternativa quando avviciniamo il cursore del mouse nei pressi del nodo di partenza del tracciato.

Per capire a fondo quello che ho appena descritto osservare l’animazione a sinistra.

L’opzione Forma è stata già ampiamente descritta nello strumento Matita.

Potrebbero interessarti anche...

Top